Il discorso del Presidente Marco Cavicchioli di USARCI Mantova alla 69° Assemblea provinciale

Il discorso del Presidente Marco Cavicchioli di USARCI Mantova alla 69° Assemblea provinciale

  • News

Gentile Associato,
venerdì 21 maggio scorso è stata svolta in videoconferenza la 69° Assemblea ordinaria provinciale di Usarci Mantova per approvare il bilancio consuntivo anno 2020 ed il bilancio preventivo anno 2021 e per discutere delle novità fiscali che interessano la categoria.

Inviamo di seguito il discorso del Presidente Marco Cavicchioli tenuto in conclusione dell’Assemblea:

Gentilissimi colleghi,
oggi voglio partire dalle ultime frasi della relazione del presidente all’assemblea
annuale 2020. Viviamo un momento storico che coniuga tanta imprevedibilità alla alta velocità con cui si manifesta: è la teoria del caos, e ho affermato che noi italiani nel caos troviamo sempre la soluzione.

Anche quando il caos arriva da lontano?

Viviamo in un pianeta che si è fatto più stretto e interconnesso, al punto che ogni evento che accade in una parte della terra ha ripercussioni su tutto il globo.

Nessun luogo è lontano.

Come è successo con la pandemia covid, scoppiata in un mercato alimentare di una città cinese e propagatasi in tutto il mondo grazie agli spostamenti di milioni di persone che per lavoro o turismo si muovono (o si muovevano) con facilità.

Da un evento locale è scaturita una crisi mondiale.

Anche le due precedenti crisi globali di questo secolo sono state prodotte da eventi locali che si sono propagati al mondo con una rapidità prima sconosciuta. Una crisi finanziaria globale è nata dal fallimento di una banca americana, Lehman Brothers nel settembre 2007, evento trasmesso a tutto il mondo per i legami fra tutti gli operatori del mercato finanziario internazionale. La crisi precedente, quella del terrorismo (2001) ha inizio da un attentato aereo mortale che ha reso fragile tutto il sistema dei trasporti internazionali e nazionali.

Siamo in un’epoca in cui gli eventi locali assumono dimensioni mondiali.

Non a caso l’enciclica di Papa Francesco emanata nel 2020 ha come titolo “fratelli tutti” a significare come siamo ormai legati gli uni agli altri e che le nostre azioni hanno riflessi su altri nostri fratelli, vicini e lontani. Questo è un monito per le nostre azioni ma anche un avvertimento: se abbiamo vissuto tre crisi epocali in 20 anni è molto probabile che vivremo altre crisi nei prossimi anni.

Questa è una prospettiva che non ci deve preoccupare, come visto riusciamo comunque a sopravvivere alle crisi.

Noi italiani, noi agenti, siamo maestri nella resilienza, la capacità di resistere e modificarci in funzione delle avversità incontrate. Ma abbiamo bisogno di un paese, di uno stato che nei momenti di difficoltà generale intervenga a tutti i livelli economici, anche a favore degli agenti di commercio.

Invece viviamo in un paese senza riserve, con poca programmazione, ricco di politica e burocrazia, povero di visioni sul futuro e della logica del buon padre di famiglia.

Io stimo moltissimo le capacità dell’attuale Premier Mario Draghi, ma temo il contesto dove devono operare queste capacità: ministeri pieni di burocrati, partiti legati ai voti e alle ideologie, enti vari che cercheranno di difendere la propria cerchia di potere. La vera sfida per Draghi sarà mettere in pratica le buone procedure, ma per farlo deve bucare quel muro di gomma che gli sta attorno.

In questo contesto USARCI Mantova è una piccola isola felice. Nel 2020 i nuovi associati sono stati 35, dal primo gennaio 2021 ad oggi abbiamo 15 nuovi iscritti. Personalmente considero molto elevata e di qualità la mole di lavoro prodotta dalle nostre tre efficienti impiegate, anche con la modalità di accesso al pubblico solo al mattino per le restrizioni covid.

Anche USARCI nazionale vanta incrementi di associati in tutte le sedi e aumento delle attività. Per la prima volta abbiamo una persona USARCI, Antonello Marzolla, presidente dell’enasarco, ente previdenziale privato degli agenti di commercio.

Enasarco presenta un patrimonio superiore agli 8 miliardi e una sostenibilità delle pensioni degli agenti per decenni. Questo è rassicurante, ma questo tesoro fa gola alla politica e ai burocrati: La maggioranza del consiglio Enasarco e il presidente Marzolla, giustamente eletti nelle scorse elezioni 2020, sono stati attaccati attraverso uno studio legale (lo studio dove opera Giuseppe Conte) per cercare di rendere nulla l’elezione del presidente Marzolla così da inserire un commissario da poter manovrare.

Per fortuna degli agenti di commercio è caduto il governo Conte, ma la vicenda non è ancora conclusa. Perché tutto questo?

Posso solo pensare che si volevano ripetere situazioni già viste negli ultimi decenni: investimenti di Enasarco dettati da indicazioni politiche, sicuramente non a favore degli agenti ma a favore di alcuni partiti politici e faccendieri vari.

Ritornando a Mantova, con l’intento di soddisfare sempre più le esigenze degli associati, si è evidenziato un punto critico di possibile miglioramento: l’ampiezza dell’ufficio, ad oggi congestionato dalla necessità di conservazione per anni dei vari documenti degli associati. Tutti i componenti del consiglio USARCI Mantova sono alla ricerca di un nuovo ufficio di maggiori dimensioni.

Se sono rose fioriranno…

Chiudo questa mia relazione con un invito:
cari associati, io sono un vostro collega prima ancora che presidente USARCI Mantova e conosco le difficoltà di chi opera giornalmente nel lavoro che tutti noi abbiamo scelto.

USARCI Mantova deve essere un aiuto per la nostra professione, un punto di riferimento nelle difficoltà legislative, fiscali, sindacali, previdenziali che incontriamo ogni giorno.

Ricordate che l’unione fa la forza, solo a una certa massa critica si raggiunge quel peso politico, locale e nazionale, che fa in modo di venire considerati e ascoltati.

Invito quindi tutti gli associati a promuovere USARCI Mantova presso altri agenti, colleghi non associati così da continuare e ulteriormente migliorare la promozione e la difesa della nostra categoria.

Viva gli agenti di commercio, viva USARCI Mantova.

 

 

 


 

Lascia un commento