Aste Immobiliari Enasarco

Aste Immobiliari Enasarco

  • News

Si svolgeranno dall’11 febbraio al 23 marzo 2021


Delibera del CdA Enasarco n. 50 del 06/05/2020 – Convenzione Consiglio Nazionale del Notariato del 30/07/2020

La Fondazione Enasarco ha approvato le nuove procedure di vendita immobiliare che prevedono anche il ricorso a procedure competitive ad evidenza pubblica con il sistema dell’asta telematica notarile affidando l’incarico tramite convenzione, al Consiglio Nazionale del Notariato per la gestione della procedura d’asta e la vendita degli immobili con l’utilizzo di una procedura telematica via web.

Il progetto interessa inizialmente circa 300 unità residenziali (oltre a pertinenze quali cantine, box, posti auto) e 100 unità commerciali.

La prima fase detta “asta principale” è riservata per un periodo di 60 giorni dalla data di pubblicazione del bando alle seguenti categorie:

  • Agenti in attività, si intendono gli agenti individuali che, alla data di indizione dell’asta, abbiano un rapporto di agenzia in essere e che, al termine dell’anno solare precedente a quello di indizione dell’asta, abbiano maturato almeno un trimestre coperto esclusivamente da contributi obbligatori; gli agenti persona giuridica, che alla data di indizione dell’asta, abbiano almeno un rapporto di agenzia in essere e per i quali, nell’anno precedente a quello di indizione dell’asta, risulti effettuato il versamento di almeno un contributo previsto per gli agenti persone giuridiche.
  • Agenti pensionati.
  • Ditte mandanti attive, si intendono le imprese che alla data di indizione dell’asta abbiano contemporaneamente: 1) almeno un rapporto di agenzia ossia per il quale non risulti pervenuta alla Fondazione la comunicazione di avvenuta estinzione ai sensi del vigente Regolamento delle attività istituzionali; 2) effettuato almeno un versamento di contributi previdenziali, per gli agenti persone fisiche o illimitatamente responsabili nell’ambito di società di persone o dovuti per gli agenti operanti in forma di società di capitali-rispettivamente disciplinati dall’articolo 5 e 6 del Regolamento delle attività istituzionali.
  • Dipendenti lavoratori della Fondazione Enasarco.
  • Relativi coniugi o familiari conviventi more uxorio da almeno due anni e discendenti in linea retta entro il secondo grado.

Il bando integrale unitamente all’elenco dei lotti posti in vendita, completo di documentazione  (planimetrie, foto ecc.), l’elenco dei Notai presso i quali è possibile depositare le offerte nonché il disciplinare d’asta e i suoi allegati (modelli di partecipazione) che regolano le modalità di partecipazione e di svolgimento dell’asta e le modalità per effettuare eventuali sopralluoghi agli immobili, sono disponibili sui siti: www.notariato.it/ran e www.avvisinotarili.notariato.it e sul sito della Fondazione Enasarco.

Se l’asta principale andasse deserta o non venisse aggiudicata, si procederà con l’asta telematica residuale, aperta alle offerte di qualsiasi soggetto interessato e si svolgerà il 22 e 23 marzo 2021.

 

 


 

Lascia un commento